Trovato morto in auto, l'autopsia: Francesco Agostinelli stroncato da un malore

Il corpo ritrovato martedì all'interno dell'auto parcheggiata in via Sabaudia. Il 47enne originario di Cori era il genero dello stilista Cavalli

Il luogo del ritrovamento del corpo

Nessun segno di violenza e di traumi sul corpo di Francesco Agostinelli, 47 anni, originario di Cori, ritrovato morto martedì 17 settembre nella sua auto parcheggiata nel cortile di una palazzina in via Sabaudia. E' questo l'esito dell'autopsia effettuata nella giornata di ieri dal medico legale Stefania D'Urso. Una risposta che dunque sembra avvalorare la prima ipotesi formulata dagli investigatori: che a causare il decesso improvviso dell'uomo sia stato un malore. L'ufficialità arriverà però solo fra 60 giorni, entro i quali saranno probabilmente effettuati altri esami. La salma è stata quindi messa ora a disposizione dei familiari per la cerimonia funebre. 

La famiglia di Francesco Agostinelli è originaria di Cori, dove gestisce un noto ristorante. Il 47enne invece era il genero dello stilista Cavalli, viveva a Firenze con la moglie e solo saltuariamente tornava a Latina appoggiandosi nell'appartamento di proprietà in via Sabaudia. A destare qualche sospetto, che ha reso necessari ulteriori approfondimenti e, appunto, l'autopsia, era stata la posizione del corpo, riverso nell'abitacolo della vettura con una gamba fuori dallo sportello. L'auto inoltre è stata trovata a soqquadro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus, la curva continua a salire: altri 236 casi, ancora sette morti in 24 ore

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

Torna su
LatinaToday è in caricamento