Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Avvocati contro, la denuncia: "Sede chiusa per Covid da dieci giorni"

I neo consiglieri dell'Ordine: "Impossibilitati a operare, chiediamo il rispetto della legalità"

Non si placa lo scontro nell’avvocatura pontina dopo la sentenza del Tar che ha annullato lo scioglimento del Consiglio dell’Ordine disposto dal Ministro e con esso la nomina del Commissario Straordinario e l’insediamento da parte del nuovo organismo secondo il criterio dello scorrimento degli eletti. Ora i dieci neo consiglieri Umberto Giffenni, Maria Luisa Tomassini, Pierluigi Torelli, Alessia Verdesca Zain, Maria Clementina Luccone, Denise Degni, Marco Scarchilli, Maria Cristina Vernillo, Federica Pecorilli e Aurelio Cannatelli denunciano non soltanto la mancata presa d’atto della ricostituzione dell’organismo forense ma anche l’impossibilità del Consiglio di esercitare le proprie funzioni. Compreso l’utilizzo della sede.  

“A tutt’oggi – scrivono - non è consentito ai consiglieri di accedere ai locali dell’Ordine, in quanto l’ex commissario straordinario contesta le modalità con cui si è reinsediato il Consiglio, e annuncia non meglio precisate istanze rivolte al CNF. Le sedi dell’Ordine sono chiuse da oltre 10 giorni per un sospetto caso di Covid, senza che si sappia chi materialmente abbia disposto la chiusura delle sedi e senza che si sappia, cosa ancora più imbarazzante, quando si procederà con la sanificazione e con la riapertura al pubblico. A nulla sono valsi i tentativi, in più occasioni reiterati dal nuovo Consiglio, di iniziare ad operare, di concerto con i funzionari dell’Ordine, per il bene degli iscritti, che quotidianamente rivolgono all’Ordine le loro istanze. La speranza – hanno continuato – è di non trovarci nuovamente costretti a rivolgerci al Giudice competente, con il rischio che risulti svilita, ancora una volta, dal punto di vista professionale, la categoria forense tutta. C’è un unico dato di fatto incontrovertibile in questa vicenda: c’è chi si batte per il rispetto della legalità ed è pronto a mettersi a disposizione di tutti i Colleghi, con spirito di servizio e di colleganza, e c’è invece chi non è in grado di prendere atto che qualcosa è cambiato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvocati contro, la denuncia: "Sede chiusa per Covid da dieci giorni"

LatinaToday è in caricamento