menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Ndrangheta, operazione a Reggio Calabria: sequestrate due aziende di costruzioni a Latina

Sotto sequestro sette società, di cui due nel territorio pontino. Il caso riguarda un bando per lavori pubblici del comune calabrese

Un sequestro di beni per 16 milioni e mezzo di euro è stato effettuato dai carabinieri a Reggio Calabria. Un imprenditore di 59 anni, presunto esponente della cosca "Alvaro-Pajechi" è stato arrestato per associazione mafiosa. Sotto sequestro sono finite sette società, due delle quali con sede a Latina: la Igeco srl e la Pontina Costruzioni srl. 

L'operazione è scaturita nell'ambito delle indagini "Camaleonte" e "A ruota libera", seguite rispettivamente dai carabinieri della compagnia e del Nucleo investigativo di Reggio Calabria. Le inchieste riguardano in particolare i lavori per la realizzazione di una fermata della metropolitana di superficie di Reggio Calabria e due appalti per lavori pubblici che erano stati banditi nel 2013 dal Comune di Reggio Calabria. Il coinvolgimento delle aziende pontine di costruzioni riguarda proprio questi ultimi due appalti.


   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento