Banda dei furti in villa, prime ammissioni: parlano sei degli arrestati

Quattro componenti del gruppo si sono invece avvalsi della facoltà di non rispondere

Un'immagine di una delle case svaligiate dai ladri

Alcuni sono rimasti in silenzio, altri invece hanno ammesso le proprie responsabilità. Si sono tenuti ieri a Napoli gli interrogatori dei dieci componenti della banda dei furti in villa, finiti agli arresti nel corso di un'operazione della squadra mobile di Latina e al termine di un'indagine coordinata dalla Procura di Latina e condotta in collaborazione con la polizia postale. 

Giuseppe Rizzo, Salvatore Quindici, Adele Iannuzzelli e Pasquale Caiazza si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Gli altri sei invece hanno risposto ale domande del gip del tribunale di Latina Giorgia Castriota e non hanno potuto che ammettere le contestazioni della Procura e le decine di furti ricostruiti dagli investigatori della squadra mobile. Gli arrestati non hanno però non hanno fornito dettagli sulla refurtiva e sulla vendita di gioielli e armi trafugati dalle case svaligiate in provincia di Latina e in altre città del centro Italia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La mappa delle case svaligiate a Latina e provincia

Da quanto ricostruito nell'ordinanza, il gruppo si avvaleva di un ricettatore di Napoli al quale veniva affidata la refurtiva subito dopo i colpi consumati. Ma del ricettatore non hanno fatto parola. Il bottino, del resto, non è mai stato trovato. Soltanto in un caso una delle auto del gruppo, seguita con un pedinamento satellitare, era stata fermata a L'Aquila e trovata con un chilo e mezzo d'oro nascosto all'interno del vano dell'airbag. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento