rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca

Arresti, operazioni, misure di prevenzione: il bilancio di un anno di attività della questura

Un anno complesso caratterizzato anche dai controlli sul rispetto delle misure anti contagio

Un anno denso di indagini, operazioni, arresti e controlli. Un anno caratterizzato ancora però dall'emergenza sanitaria legata alla pandemia, che ha inevitabilmente determinato un impegno straordinario finalizzato a garantire l'ordine e la sicurezza ma anche il rispetto delle misure anti contagio. A tracciare il bilancio del 2021 è stato questa mattina il questore di Latina Michele Spina, che l'8 gennaio compirà due anni di servizio nella provincia pontina. Il questore ha sottolineato che "nessun reato è stato trascurato perché non esistono reati minori per le persone che li subiscono" e dunque gli sforzi della polizia di Stato hanno riguardato in uguale misure tutte le attività.

I controlli sulle misure anti covid

Proprio ai controlli sulle misure di sicurezza anti covid sono stati destinati in provincia 4.200 poliziotti. Dal 6 dicembre scorso, con l'entrata in vigore del super green pass, sono stati effettuati specifici servizi coordinati dalla questura e svolti da tutte le forze dell'ordine. I controlli hanno richiesto l'impiego di 901 poliziotti, 1.393 carabinieri, 898 finanzieri, 585 operatori di polizia locale e 104 della polizia provinciale. Sono stati realizzati oltre 1100 servizi di ordine pubblico, attuati anche e non solo per il contenimento dell’emergenza pandemica e in occasione delle varie manifestazioni - politiche, sindacali, studentesche, musicali, religiose e sportive - che si sono svolte regolarmente, nel rispetto dei protocolli.

La prevenzione

Capillare è stata l'attività di monitoraggio del territorio con l'attuazione di mirati servizi di controllo finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, delle attività illecite legate alle sostanze stupefacenti,  all'individuazione ed identificazione di persone pericolose o sospette cui applicare misure di prevenzione, ai quotidiani controlli alle persone sottoposte agli arresti domiciliari ed alle misure di prevenzione e sicurezza. Nell’ambito delle iniziative connesse al controllo del Territorio, sono stati intensificati i servizi “su strada”, anche con il contributo del Reparto Prevenzione Crimine e delle Unità Cinofile della Polizia di Stato.  

Le operazioni di polizia

Importanti i risultati conseguiti con la conclusione di alcune indagini chiave che hanno portato a numerosi arresti sul territorio. Nei primi mesi del 2021, i poliziotti della squadra mobile di Latina e quelli della squadra anticrimine dei commissariati di Formia e Gaeta, hanno indagato sull'omicidio di Romeo Bondanese, avvenuto a Formia il 16 febbraio, arrestando un giovane originario della provincia di Caserta gravemente indiziato dell'uccisione del 17enne formiano. Si ricorda poi l'operazione Reset che ha portato ad eseguire misure cautelari nei confronti di 19 persone nel clan Travali. E poi ancora l'operazione Moro, che a febbraio e poi a luglio ha portato all'arresto di personaggi del clan Ciarelli-Di Silvio per l'omicidio di Massimiliano Moro, avvenuto la sera del 25 gennaio del 2010 nell'ambito della guerra criminale pontina. A maggio scorso invece la squadra mobile di Latina, insieme alla guardia di finanza, ha dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un dirigente e di un funzionario della Asl di Latina, a vario titolo indagati dei reati di falso e rivelazione di segreto d’ufficio riferiti alle irregolarità riscontrate nella procedura concorsuale riguardante due concorsi pubblici. Nella stessa inchiesta è stato arrestato anche l'ex segretario del Pd Claudio Moscardelli. A ottobre l'inchiesta "Scarface", con l'arresto di 33 soggetti del clan rom Di Silvio, capeggiati da Giuseppe "Romolo". Infine, tra le altre inchieste condotte dalla polizia di Stato in provincia, l'ultima è quella del 24 dicembre scorso, in cui sono state arrestate sette persone a Fondi e sequestrati 75 chili di droga e un vero e proprio arsenale.

Arresti e denunce: i numeri

Tornando ancora ai numeri, complessivamente sono stati eseguiti sul territorio, nel corso del 2021, 319 arresti o fermi di iniziativa e 1.252 persone sono state denunciate a piede libero. Dall’analisi degli arresti, si rileva per il 2021 un incremento del 12% rispetto al 2020 (284) e addirittura del 53% rispetto al 2019 (208); nonostante la costante diminuzione dei reati rispetto agli anni precedenti.

Misure di prevenzione

Particolare attenzione alle misure di prevenzione personali e patrimoniali. Presso la divisione polizia Anticrimine della questura di Latina è stato costituito un team specializzato, per monitorare i soggetti ritenuti pericolosi per la sicurezza pubblica. In particolare, sono stati emessi 70 fogli di via obbligatori, 125 avvisi orali, 4 ammonimenti, 5 daspo, 44 daspo urbani, 8 misure di sorveglianza speciale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresti, operazioni, misure di prevenzione: il bilancio di un anno di attività della questura

LatinaToday è in caricamento