menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caporalato e infortuni nei campi, i braccianti in piazza per un nuovo sciopero

La manifestazione, organizzata con Cgil, Cisl e Uil, si terrà il 28 settembre in piazza della Libertà

I lavoratori agricoli della provincia di Latina, supportati da Cgil, Cisl e Uil e relative categoria, saranno nuovamente in piazza lunedì prossimo 28 settembre a partire dalle 10 per un nuovo sciopero generale, il secondo dopo quello del 18 aprile del 2016 organizzato dalla Cgil con la comunità indiana del Lazio e che portò per la prima volta in piazza oltre 4mila lavoratori e lavoratrici.

Anche in questo caso il luogo scelto per tenere alta l’attenzione sul fenomeno degli infortuni anche mortali sul posto di lavoro, i suicidi per sfruttamento, le violenze fisiche e psicologiche, il caporalato, la tratta internazionale a scopo di sfruttamento lavorativo, da parte di alcune aziende è piazza della Libertà.

La manifestazione si svolgerà nel totale rispetto delle norme anti Covid indossando la mascherina e mantenendo le distanze di sicurezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento