L'avvocatessa iraniana Nasrin Sotoudeh socio onorario della Camera Penale di Latina

La professionista è stata condannata a 33 anni di carcere per avere sfidato la legge sull'obbligo del velo

L'avvocatessa NasrinSotoudeh

La Camera Penale di Latina ha iscritto d’ufficio come proprio socio onorario l’avvocatessa iraniana Nasrin Sotoudeh, difensore dei diritti umani condannata dal Tribunale di Teheran a 33 anni di carcere e a 148 frustate, sentenza che si aggiunge alla condanna a cinque anni emessa nel settembre 2016 al termine di un altro processo irregolare, per un totale di 38 anni di prigionia.

La professionista aveva difeso alcune donne che avevano sfidato la legge dell’obbligo del velo. “Al pari di tante altre Camere Penali italiane quella pontina ha inteso  testimoniare l’impegno in favore del diritto di difesa e, attraverso questo, dei diritti fondamentali della persona umani iscrivendo d’ufficio l’avvocatessa Nasrin Sotoudeh quale proprio socio onorario – spiegano il presidente Domenico Oropallo e il segretario Maurizio Forte -  Nessun diritto è per sempre se non opportunamente presidiato delle nostre coscienze. Troppo alto è il rischio insito nel ritenere che alcuni diritti fondamentali, una volta acquisiti al nostro patrimonio di valori, diventino intoccabili. Nasrin aveva osato prendere posizione anche su una nota aggiuntiva dell’articolo 48 del Codice penale, che esclude di nominare un avvocato di fiducia a chi venga accusato di aver commesso tali reati e la sua condanna pesa sulle nostre coscienze ancor più di quanto possa farlo sulla schiena. L’avvocatura penale – spiegano - è da sempre impegnata a presidiare il diritto a un processo che sappia coniugare l’inevitabile rigore dell’intervento punitivo con quel sistema di garanzie che fanno di un processo un processo giusto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa iniziativa – concludono - non sarà in grado di cambiare le sorti della collega ma potrà concorrere a costruire quella generale consapevolezza che sola potrà garantire che finalmente ‘alcuni diritti sono per sempre”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus Latina, nuovo record: 209 contagi e due morti. I casi sono in 22 Comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento