menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il pianista Francesco Taskayali con Enrico Forte, Nadia Fontana e Alessandro Capriccioli

Il pianista Francesco Taskayali con Enrico Forte, Nadia Fontana e Alessandro Capriccioli

Il regalo del pianista Francesco Taskayali ai detenuti, concerto nel carcere di Latina

Il giovane musicista era accompagnato dai consiglieri regionale Enrico Forte e Alessandro Capriccioli

Il giovane pianista pontino Francesco Taskayali questa mattina ha regalato la sua musica ai detenuti del carcere di Latina. Accompagnato dai consiglieri regionali Enrico Forte (Pd) ed Alessandro Capriccioli ( +Europa Radicali) ha suonato all'interno della casa circondariale per oltre un'ora: ad ascoltarlo i detenuti e le detenute dell'ala di massima sicurezza.

"Lo ha fatto per tanti motivi - spiegano Forte e Capriccioli - tra i quali la voglia di ritrovare le orme del nonno mai conosciuto, che lavorò qui sin dagli anni ‘30, quando la struttura era appena stata realizzata. Il concerto ha regalato un’ora di leggerezza alle persone detenute ed agli operatori, grazie alle disponibilità della direttrice Nadia Fontana, che ha accolto inoltre la richiesta del musicista di cercare testimonianze del lavoro del parente nell’archivio della casa circondariale. Questo evento rappresenta il nostro impegno affinché nel carcere possano entrare sempre più di frequente esperienze nuove, in grado di arricchire la vita dei detenuti. Se è vero che serve un nuovo penitenziario, è altrettanto utile non rimuoverne la presenza dalla coscienza collettiva e creare le condizioni affinché gli ospiti del carcere possano  trasformare la reclusione in una opportunità per cambiare. Uno sforzo di collaborazione, quello della società civile e delle istituzioni, sempre più  necessario a fronte delle carenze con cui la struttura del capoluogo deve fare i conti ogni giorno. La speranza, da oggi, - concludono i due consiglieri regionali - è che anche altri musicisti, Latina in particolare ne ha molti, si adoperino per portare la propria arte tra le mura di Via Aspromonte". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento