rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cronaca

Truffatore e anche bigamo, continua la caccia a Roberto Ciavolella

Il promoter di Latina fuggito in Kenya imputato per mancato adempimento degli obblighi di mantenimento di moglie e figli. Ma non si trova

La polizia giudiziaria ha tempo fin al 28 gennaio del prossimo anno per rintracciare Roberto Ciavolella, promoter finanziario di Latina irreperibile ormai da anni dopo avere messo in atto una serie di truffe ai danni di risparmiatori, molti dei quali anziani, dei cui risparmi si era appropriato.

Sulla sua testa pende infatti anche un’accusa di bigamia e violazione degli obblighi di assistenza familiare avendo lasciato la moglie e i due figli minori senza alcun sostentamento dopo la sua fuga in Kenya dove vive ed essendosi risposato con la donna che con lui gestisce un resort a Malindi.

Questa mattina il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Giuseppe Cario era chiamato a decidere sul suo rinvio a giudizio ma non ha potuto fare altro che dichiararne l’irreperibilità e la mancata conoscenza del procedimento a suo carico. Il magistrato ha disposto comunque che la polizia giudiziaria lo ricerchi fino alla data del 28 gennaio 2024. L’accusa di violazione degli obblighi di assistenza familiare era nata dopo la denuncia presentata dalla moglie a Latina e poi anche all’ambasciata ma finora nessuno è riuscito a raggiungere il promoter e notificargli gli atti del procedimento a suo carico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffatore e anche bigamo, continua la caccia a Roberto Ciavolella

LatinaToday è in caricamento