rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca

Mezzo chilo di cocaina destinata alla movida, due condanne a cinque anni di carcere

La sentenza del processo con rito abbreviato a Maurizio De Bellis e Ruki Villalobos, arrestati a dicembre per spaccio e cessione di stupefacenti

Sono stati condannati a cinque anni di carcere ciascuno Maurizio De Bellis e Ruki Marc Villalobos, arrestati a distanza di dieci giorni l’uno dall’altro per il possesso di mezzo chilo di cocaina.

I due sono comparsi oggi davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Mario La Rosa per essere giudicati con rito abbreviato e beneficiare dello sconto di un terzo della pena.

I fatti oggetto del processo risalgono a dicembre dello scorso anno quando il 25enne di origine filippine, che si muoveva con movimenti sospetti in zona pub, era stato fermato da una pattuglia dei carabinieri e trovato in possesso di oltre mezzo chilo di cocaina e alcune dosi di hashish già suddivise e pronte per lo spaccio. La droga, del valore complessivo di circa 40mila euro, era destinata ai frequentatori dei locali della movida. Per lui erano scattati gli arresti domiciliari e a distanza di dieci giorni era finito in carcere De Bellis, 54enne di Latina con una serie di precedenti penali: l’uomo da qualche giorno si era nascosto a casa di un’amica e lì gli era stata notificata l’ordinanza cautelare per cessione di sostanze stupefacenti. Secondo gli investigatori era stato lui a consegnare a Villalobos l’involucro con la cocaina. Nell’udienza preliminare di oggi il pubblico ministero Giuseppe Miliano ha chiesto una condanna a otto anni per De Bellis, difeso dall’avvocato Oreste Palmieri, e a sei anni per Villalobos, assistito dall’avvocato Giancarlo Vitelli. Il gup al termine della camera di consiglio ha condannato entrambi a cinque anni di reclusione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mezzo chilo di cocaina destinata alla movida, due condanne a cinque anni di carcere

LatinaToday è in caricamento