Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Il Comune non estende le concessioni demaniali marittime: il Sib sul piede di guerra

Il nodo è la delibera 252 del 2020 della giunta di Latina, che il sindacato balneari del Lazio minaccia di impugnare. Chiesto un incontro urgente

Il Sindacato balneari del Lazio sul piede di guerra. Con una delibera di giunta, la numero 252 del 2020, il Comune, pur prendendo atto della legge relativa all'estensione temporale delle concessioni demaniali marittime al 31-12-2033, conclude di non estendere le concessioni, rinviando a una disposizione statale o europea. "Tutto ciò è inaccettabile - scrive il Sib per voce di Marzia Marzioli e Mario Gangi - dopo una stagione turistica contrassegnata dalle incertezze gli operatori balneari dovrebbero essere impegnati a programmare la prossima stagione balneare, e la manutenzione delle strutture e delle attrezzature. Tale impegno ad oggi risulta insostenibile, in quanto a fronte di una trascorsa stagione balneare con un calo di turisti cospicuo, sussiste l’aggravio dovuto dalla presa di posizione del Comune di Latina, che potrebbe pregiudicare le prossime stagioni balneari. Il tutto rendendo vane anche le possibilità di accesso al credito". 

"Le scriventi rappresentanze unitamente ai rispettivi iscritti - prosegue il Sib - invitano il Comune di Latina a provvedere all’estensione delle concessioni demaniali alla data del 31.12.2033, in osservanza alla normativa vigente, che dispone, senza alcuna attività istruttoria l'estensione di quanto già legittimamente rilasciato. E' sufficiente, pertanto, la mera annotazione dell’estensione sul titolo concessorio in essere con la formula 'validità estesa sino al 31 dicembre 2033 ai sensi di quanto disposto dall'art. 1, comma 682 e seguenti, della legge n. 145, del 30 Dicembre 2018'.  E' la durata del titolo in essere ad essere modificata e non il contenuto, pertanto richieste di conformità edilizia, regolarità dei pagamenti, contributive, non appartengono alla fattispecie di legge".

Il Sib chiede quindi un incontro urgente al Comune di Latina finalizzato a revocare la delibera di giunta e minaccia di adire le vie legali per impugnare l'atto del 252 del 2020.

           

           

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune non estende le concessioni demaniali marittime: il Sib sul piede di guerra

LatinaToday è in caricamento