Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Concorsi Asl truccati, confermati gli arresti domiciliari per Moscardelli e Rainone

La decisione del Tribunale del Riesame sul ricorso dell’ex segretario del Pd e dell’ex direttore amministrativo dell’azienda sanitaria

Il Tribunale del Riesame di Roma ha sciolto la riserva e confermato la misura degli arresti domiciliari per Claudio Moscardelli e Claudio Rainone, raggiunti da misura cautelare il 1 luglio scorso nell'ambito dell'inchiesta sui concorsi truccati alla Asl di Latina. Ieri, 20 luglio, c'era stata la discussione dei ricorsi presentati dai legali dei due indagati, l'avvocato Renato Archidiacono per l'ex segretario del Pd e gli avvocati Leone Zeppieri e Stefano Mancini per l'ex direttore amministrativo dell'azienda sanitaria.

Questa mattina è arrivata la decisione dei giudici della libertà. Per Moscardelli e Rainone, accusati di corruzione e violazione di segreti d'ufficio relativamente allo svolgimento, parzialmente pilotato, del concorso per l'aggiudicazione di 23 posti di collaboratore amministrativo è stata confermata dunque la misura dei domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorsi Asl truccati, confermati gli arresti domiciliari per Moscardelli e Rainone

LatinaToday è in caricamento