rotate-mobile
Cronaca

Faceva prostituire la compagna e la minacciava, condannato a 4 anni e mezzo

Il 49enne era stato denunciato dalla vittima dopo 10 anni di violenze e maltrattamenti. Le aveva portato via anche la figlia

E’ stato condannato a quattro anni e mezzo di carcere Claudiu Albert Avramescu, 49enne di nazionalità rumena chiamato a rispondere di sfruttamento della prostituzione, sottrazione di minore, maltrattamenti e minacce aggravate, nei confronti della compagna.

L’uomo è comparso davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Clara Trapuzzano per essere processato con rito abbreviato come richiesto dalla difesa, rappresentata dall’avvocato Oreste Palmieri. I fatti che gli vengono contestati sarebbero avvenuti a Latina nel periodo compreso tra il 2009 e il 2019 così come ha raccontato la vittima nella denuncia che ha dato il via alle indagini coordinate dal pubblico ministero Daria Monsurrò. Secondo il suo racconto il compagno l’avrebbe obbligata per anni a prostituirsi appropriandosi del denaro guadagnato in questo modo quando lei aveva deciso di lasciarlo, a novembre del 2018, l’avrebbe minacciata con un paio di forbici, di tagliarle gli occhi e le gambe. Poi avrebbe portato la bambina in Romania senza il suo consenso. A conclusione delle indagini da parte della Questura per lui era scattato l’arresto.

In sede di udienza preliminare il pubblico ministero Giuseppe Miliano a conclusione della sua requisitoria ha chiesto una condanna a sei anni di carcere, pena che il gup al termine della camera di consiglio ha ridotto a quattro anni e sei mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Faceva prostituire la compagna e la minacciava, condannato a 4 anni e mezzo

LatinaToday è in caricamento