Cronaca

Concorso truccato alla Asl, arriva la decisione del Consiglio di Stato: confermata la revoca

L'azienda sanitaria: "E' stata ribadita la correttezza dell'operato della Asl che ha revocato il concorso per assistenti amministrativi prima dell'adozione dei provvedimenti cautelari"

E' stata confermata la revoca del concorso indetto dalla Asl lo scorso dicembre e poi finito al centro di un'inchiesta della Guardia di Finanza e appunto revocato dalla direttrice generale della Asl nel mese di aprile. Il Consiglio di Stato, con un'ordinanza pubblicata ieri, ha di fatto confermato quanto già stabilito dal Tar sul ricorso presentato da alcuni candidati del concorso contro la revoca.

Il Consiglio di Stato ha dunque ribadito la correttezza e la legittimità dell'operato della Asl che ha revocato la selezione pubblica per assistenti amministrativi prima ancora che arrivassero i provvedimenti cautelari a carico degli indagati, gli arresti del direttore della Uoc Reclutamento Claudio Rainone, del componente della commissione esaminatrice Mario Graziano Esposito e successivamente anche del segretario provinciale del Pd Claudio Moscardelli.

"Con la revoca del concorso - spiega l'azienda sanitaria in una nota - sono stati tutelati i prinicipi costituzionali di parità tra concorrenti e trasparenza che regolano l'accesso agli impieghi della pubblica amministrazione e l'indizione di un nuovo concorso consentirà il ripristino dell'equilibrio tra i candidati". Contro la revoca avevano infatti presentato ricorso al Tar alcune dei candidati risultati non coinvolti dall'indagine e che avevano passato le prove.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorso truccato alla Asl, arriva la decisione del Consiglio di Stato: confermata la revoca

LatinaToday è in caricamento