Cronaca

Caporalato, controlli in aziende agricole di Latina e Cisterna: sanzioni e verifiche

Trovati decine di braccianti stranieri le cui posizioni contrattuali sono in corso di accertamento. Sequestrati anche 200 litri di fitosanitari irregolari

Nuovi controlli contro il caporalato sul territorio pontino. In campo carabinieri del Nas e del Nucleo ispettorato del lavoro insieme al personale dell'Ispettorato territorale di Latina. Come già accaduto nei giorni scorsi, i militari, con il supporto aereo del Nucleo elicotteri di Pratica di Mare e l'ausilio del Reparto territoriale di Aprilia, hanno eseguito due ispezioni in altrettante aziende agricole di Latina e di Cisterna.

Durante i controlli, all'interno di una delle ditte, sono stati scoperti e sottoposti a sequestro circa 200 litri di fitosanitari irregolari, in parte revocati e in parte privi di un'idonea etichettatura di sicurezza. Il valore dei prodotti sequestrati ammonta a 10mila euro. E' stata inoltre accertata la presenza di 11 lavoratori, di cui 10 indiani e un italiano, per i quali non sono emerse posizioni "in nero". Nella stessa azienda sono state però contestate sanzioni amministrative per 1.500 euro complessivi.

Nella seconda azienda è stata invece accertata la presenza di 44 lavoratori stranieri, tutti provenienti dalla Romania. Al momento anche in questo caso non sono state in apparenza rilevate posizioni di lavoro irregolare, ma sono ancora in corso approfondimenti per verificare le posizioni di tutti i braccianti agricoli controllati. 

Le ispezioni proseguiranno anche nei prossimi giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caporalato, controlli in aziende agricole di Latina e Cisterna: sanzioni e verifiche

LatinaToday è in caricamento