menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Denunce, avvisi e Daspo: una settimana di lavoro degli uomini della Questura

Sulle strade della provincia oltre 200 pattuglie per il controllo del territorio. Controlli anche sul rispetto delle norme anti Covid

E’ stata un’altra settimana di intenso lavoro per gli uomini della Questura di Latina che hanno operato sull’intero territorio provinciale con oltre 200 volanti. Il bilancio complessivo è di 1262 persone identificate, 396 veicoli sottoposti a controllo, 103 contravvenzioni per violazioni al codice della strada con il ritiro di 11 carte di circolazione e 7 patenti di guida; mentre sono stati 6 i veicoli sottoposti a sequestro amministrativo e 53 i posti di controllo effettuati.

Le persone tratte in arresto sono state 4 di cui: una in esecuzione della misura cautelare degli arresti domiciliari a seguito della commissione del reato di atti persecutori; l’altra in esecuzione di ordine di espiazione pena detentiva eseguita in ordine alla commissione dei reati di omicidio, detenzione illecita di armi e occultamento di cadavere; la terza per maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate e l’ultima per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Sono invece 19 le persone denunciate in stato di libertà per diversi reati tra i quali: rissa, abusi edilizi, violazione obblighi di assistenza familiare, inosservanza del divieto di ritorno nel Comune di Formia, truffa, lesioni personali, procurata evasione, inosservanza delle norme che impongono la quarantena da Covid-19, danneggiamento, interruzione di pubblico servizio, indebito utilizzo carte di credito, minacce, percosse e incendio colposo.

Il Questore di Latina, nei giorni scorsi ha emesso 3 provvedimenti di Avviso Orale, con i quali i destinatari sono stati avvisati dell’esistenza di indizi precisi sulla propria condotta illecita ed intimati a tenere un comportamento conforme alla legge. A costoro è stato imposto di non accompagnarsi con altri pregiudicati. I destinatari sono R.M., 30enne di Priverno attualmente detenuto, con precedenti penali per estorsione, atti persecutori, maltrattamenti in famiglia, danneggiamento, vilipendio delle tombe, minacce, guida in stato di ebbrezza, guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti; F.N. 20 anni  di Aprilia con precedenti penali per violazione normativa sugli stupefacenti, inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità; B.O. 45enne residente a Sabaudia attualmente detenuto, con diversi precedenti per associazione per delinquere, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, reati di falso, violazione Legge sulle armi, ricettazione, favoreggiamento, maltrattamenti in famiglia.

Il Questore di Latina ha inoltre adottato due provvedimenti di Daspo (misura di prevenzione che prevede il divieto di accesso alle manifestazione sportive per quei soggetti ritenuti pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica) nei confronti di due giovani, residenti a Cisterna che in occasione di una partita di calcio del campionato di Eccellenza Laziale, nonostante la chiusura degli stadi per l’emergenza Covid-19, avevano seguito la loro squadra ed avevano acceso dei fumogeni all’esterno del campo sportivo. I due giovani per un anno non potranno accedere negli stadi o trattenersi nei pressi degli impianti sportivi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    La tradizione in tavola: la Carbonara

  • Cucina

    La tradizione in tavola: la pastiera napoletana

Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento