rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Cronaca

Migranti, la Guardia di finanza indaga sui conti delle cooperative

La Procura della Repubblica ha comunicato che sono in corso accertamenti su "eventuali profili di rilievo penale nella loro attività"

Ci sono accertamenti in corso sulle attività delle cooperative Karibu e Consorzio Aid, la prima impegnata in progetti di accoglienza di migranti legati allo Sprar, nei centri per minori non accompagnati e anche nel progetto regionale Perla contro il caporalato; la seconda appaltatrice, come consorzio di imprese, del servizio accoglienza nei Cas gestito dalla prefettura di Latina.

E’ la stessa Procura della Repubblica di Latina, all’indomani dell’esplosione del caso a livello mediatico, a rendere noto che la magistratura sta “svolgendo accertamenti attraverso il Nucleo di polizia economico e finanziaria della Guardia di finanza in ordine a eventuali profili di rilievo penale in riferimento alle attività delle cooperative incaricate di assicurare i servizi di accoglienza e servizi connessi per i richiedenti asilo nel territorio della provincia di Latina”.

Per ora non ci sono persone iscritte nel registro degli indagati e le indagini in corso sono con ogni probabilità finalizzate a verificare la situazione finanziaria, quindi i conti e i bilanci delle cooperative. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, la Guardia di finanza indaga sui conti delle cooperative

LatinaToday è in caricamento