menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, per due settimane si ferma anche l'attività del Tribunale

La decisione dell'Organismo congressuale forense che rappresenta gli avvocati: astensione dal 6 al 22 marzo

Anche il Tribunale di Latina si fermerà per due settimane per i rischi conseguenti al diffondersi del Coronavirus: lo ha deciso l’Organismo Congressuale Forense che rappresenta a livello nazionale gli avvocati decretando l’astensione dalle udienze a da tutte le attività giudiziarie non indispensabili  a partire da venerdì 6 marzo e fino al 22 marzo

Nel motivare tale scelta si sottolinea come “già numerosi avvocati e magistrati hanno contratto il contagio e che queste due categorie, nello svolgimento delle proprie funzioni, interagiscono quotidianamente con un numero molto elevato di persone e che soprattutto gli avvocati, per ragioni connesse alla propria professione, operano in modo indistinto sul territorio nazionale, senza alcuna limitazione”. Per quanto riguarda invece il personale che lavora all’interno degli uffici giudiziari, deve fare fronte all’afflusso di persone non limitato alle sole parti e ai loro difensori, ma esteso a testimoni, consulenti, verificatori, coadiutori, situazione che può rendere tali uffici grande veicolo di contagio diffuso e incontrollato”.

Per le prossime due settimane gli avvocati garantiranno quindi soltanto l’assistenza legale nei casi di interrogatori, convalide o processi di persone detenute, nel compimento degli atti di perquisizione e sequestro, nel compimento degli atti urgenti nonché nei procedimenti e processi concernenti reati la cui prescrizione maturi durante il periodo di astensione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, nuovi casi di variante inglese: focolaio a Latina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento