Dà in escandescenze e aggredisce la vigilanza del pronto soccorso: denunciato

Il servizio della polizia: un arresto, una denuncia e sei misure di prevenzione

E' stato accompagnato al pronto soccorso dopo aver minacciato il suicidio, ma una volta arrivato all'ospedale Goretti di Latina, dopo essere stato visitato dal personale sanitario, è stato dimesso e ha dato in escandescenze. L'uomo, 47 anni, cittadino rumeno senza fissa dimora e già noto alle forze dell'ordine, ha aggredito gli addetti alla vigilanza interna e solo il tempestivo intervento degli agenti della squadra volante ha pemesso di bloccarlo e riportarlo alla calma. Subito dopo, in collaborazione con i servizi sociali del Comune, l'uomo è stato ospitato in un centro di prima accoglienza. E' stato però denunciato a piede libero per interruzione di pubblico servizio e lesioni

La Questura ha poi dato esecuzione a un provvedimento di detenzione domiciliare emesso dal tribunale di sorvegliana di Roma nei confronti di un uomo di Latina di 30 anni, pregiudicato e già condannato per reati di spaccio, reati contro il patrimonio e la persona e violazione delle misure di prevenzione. 

Gli uomini della divisione di polizia anticrimine della Questura hanno poi monitorato la condotta di sei soggetti pregiudicati e, in ragione di precisi indizi sulla potenziale persistenza della propensione a comportamenti illeciti, il Questore ha adottato nei loro confronti la misura di prevenzione dell’avviso orale imponendo di non accompagnarsi con altri pregiudicati. In caso di inosservanza alle prescrizioni potranno incorrere nella una misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I provvedimenti hanno riguardato le seguenti persone: A.V. di anni 44 residente a Cisterna di Latina, con numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio e la persona; D.L. di anni 25 residente a Cisterna di Latina, con numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio e la persona; I.F. di anni 43 residente a Cisterna di Latina, con numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio e la persona; S.P.M. di anni 32 residente a Cisterna di Latina, con numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio e la persona, stupefacenti; C.M.P. di anni 19 residente a Gaeta, che nonostante la giovane età annovera precedenti per reati contro il patrimonio, la persona, falso, stupefacenti, armi; E.F. di anni 32 residente a Cisterna di Latina, con precedenti per reati contro la persona, il patrimonio, stupefacenti, armi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Tragedia a Latina, precipita dal 14esimo piano del grattacielo Pennacchi: muore un ragazza

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus, nuovo record in provincia: 78 casi in un giorno. Solo a Latina 35 contagi

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento