Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

'Dirty Glass', De Gregoris ottiene gli arresti domiciliari. Processo al via il 1 aprile

L'imprenditore era stato arrestato insieme a Luciano Iannotta per estorsione aggravata dal metodo mafioso, intestazione fittizia di beni, falso, corruzione

Ha ottenuto gli arresti domiciliari Luigi De Gregoris, l’imprenditore arrestato il 16 settembre dello scorso anno nell’ambito dell’inchiesta ‘Dirty Glass’ insieme a Luciano Iannotta, ex presidente del Terracina Calcio ed ex presidente provinciale di Confartigianato, Pasquale Pirolo, Natan Altomare, tutti destinatari di ordinanza di custodia cautelare in carcere;  del colonnello dei carabinieri Alessandro Sessa, 55 anni, e del carabiniere Michele Lettieri Carfora, dell’imprenditore di Latina Franco Cifra, di Antonio e Gennaro Festa, Thomas Iannotta e Pio Taiani, finiti invece agli arresti domiciliari.

Nei loro confronti la Dda ipotizza a vario titolo reati in materia fiscale e tributaria, ma anche estorsione aggravata dal metodo mafioso, intestazione fittizia di beni, falso, corruzione, riciclaggio, accesso abusivo al sistema informatico, rilevazioni di segreto d'ufficio, favoreggiamento reale, turbativa d'asta. A De Gregoris, assistito dagli avvocati Silvia Siciliano e Alessandro Cacciotti,  il Trinale di Roma a distanza di quasi cinque mesi dall’arresto ha concesso i domiciliari presso una onlus di Tivoli. La decisione è stata adottata in ragione del tempo trascorso dai fatti, del periodo di detenzione già sofferto, dell’incensuratezza e delle dimissioni da lui presentate da tutte le cariche ricoperte. Il processo con giudizio immediato davanti al Tribunale di Roma prenderà il via il 1 aprile prossimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Dirty Glass', De Gregoris ottiene gli arresti domiciliari. Processo al via il 1 aprile

LatinaToday è in caricamento