rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Il caso

Rinvenuti quattro ordigni bellici nelle campagne di Latina: neutralizzati dagli artificieri dell'Esercito

Sono stati scoperti in via Cerreto alto e poi distrutti nella cava Stradaioli di Aprilia

Quattro ordigni bellici risalenti al secondo conflitto mondiali sono stati fatti distrutti oggi, sabato 19 febbraio, dagli artificieri dell'Esercito italiano. Gli ordigni sono stati rinvenuti ieri nelle campagne del capoluogo pontino, in via Cerreto Alto. Si tratta di proiettili d'artiglieria da 75 mm di origine americana, una bomba da mortaio tedesca da 80 mm e un proietto di artiglieria navale statunitense da 6 pollici.

Gli specialisti del 21° Reggimento Genio Guastatori, unità della Brigata bersaglieri "Garibaldi", responsabile per tutto l'agro pontino, hanno operato in stretto coordinamento con la prefettura di Latina, adottando tutte le procedure di sicurezza e nel pieno rispetto delle vigenti misure in materia di prevenzione del contagio da covid. Gli ordigni sono stati distrutti da una squadra di artificieri dell'Esercito proveniente da Caserta. 

A partire dalle 14 di oggi i Guastatori della Garibaldi hanno messo in campo tutte le procedure di sicurezza per la neutralizzazione degli ordigni, distrutti alle 16,30 nella casa Stradaioli di Aprilia.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinvenuti quattro ordigni bellici nelle campagne di Latina: neutralizzati dagli artificieri dell'Esercito

LatinaToday è in caricamento