rotate-mobile
Il caso

Droga all'Icot: il Riesame annulla la sospensione per il medico

Il professionista indagato in un'indagine della Finanza su un giro di droga che aveva toccato anche la struttura sanitaria

E' stata annullata la misura interdittiva emessa a carico del medico dell'Icot che era stato sospeso per un anno dall'esercizio dell'attività professionale. L'ortopedico era stato indagato nell'ambito di un'inchiesta condotta dalla guardia di finanza su un giro di spaccio e consumo di droga che aveva toccato anche l'ospedale Icot di Latina. Lo scorso gennaio il medico era stato colpito da un misura di interdizione, mentre un pusher, estraneo all'ambiente ospedaliero, era stato arrestato. Ma nell'inchiesta figuravano altre 16 persone indagate.

Ora il tribunale del Riesame di Roma, a cui l'ortopedico si era rivolto, ha accolto il ricorso e di fatto annullato la misura interdittiva, non rilevando dunque elementi che giustificassero la sospensione dal servizio né le prove dell'attività di spaccio.

Secondo l'accusa il medico faceva abituale uso di sostanze cannabinoidi per uso personale, ma in alcuni casi, come emerso dalle indagini, aveva acquistato doppie dosi per cedere le sostanze anche a un altro professionista della struttura sanitaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga all'Icot: il Riesame annulla la sospensione per il medico

LatinaToday è in caricamento