menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'immagine dell'operazione della Finanza

Un'immagine dell'operazione della Finanza

Cocaina dal Sud America per la piazza pontina, Luigi Ciarelli ottiene gli arresti domiciliari

L’esponente della famiglia rom era in carcere per un carico da 80 chili arrivato nel porto di Livorno

Ha ottenuto gli arresti domiciliari Luigi Ciarelli, esponente della famiglia rom finito in carcere a luglio dello scorso anno nell’ambito dell’operazione denominata White Iron  nel corso della quale sono stati sequestrati presso il porto di Livorno 80 chili di cocaina destinata ad alimentare le piazze di spaccio del Lazio. La notizia viene riportata dal quotidiano Latina Oggi.

Ciarelli, 49 anni, insieme ad altre persone, aveva escogitato un piano per far arrivare la droga, proveniente dal Sudamerica, fino a Latina ma la Guardia di Finanza con un'operazione ad hoc era riuscita a smascherare il gruppo. I militari infatti, dopo avere intercettato il carico, erano riusciti a capire – nonostante le mail anonime – i destinatari della droga ed aveva fatto arrivare a Aprilia un container identico ma vuoto per poi arrestare Ciarelli e gli altri complici. Ora il 49enne è ai domiciliari. Il processo ai protagonisti di White Iron ha preso il via davanti ai giudici del Tribunale di Livorno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento