Usura e spaccio, operazione Scudo: i nomi degli arrestati

L'esponente del clan rom del capoluogo pontino era già detenuto per una condanna per droga. Altri sei soggetti ai domiciliari, uno ancora irreperibile

Due gruppi criminali distinti che gestivano due affari diversi: l'usura e la droga. Sette gli arresti eseguiti questa mattina nel corso dell'operazione Scudo condotta dai carabinieri del comando provinciale di Latina. In carcere Antonio Di Silvio, 39 anni, esponente del noto clan criminale del capoluogo e già detenuto per una precedente condanna per spaccio di stupefacenti. A suo carico anche l'accusa di esercizio abusivo dell'attività finanziaria.

Agli arresti domiciliari sono finiti invece:

Costantino Annunziato, 45enne di Nettuno, considerato l'intermediario finanziario tra Di Silvio e l'imprenditore di Aprilia che aveva bisogno di denaro:
Sabatino Morelli, 37 anni, anche lui considerato dagli investigatori un intermediario per i prestiti;

Sabrina Narducci, 48 anni, e Cristian De Rosa, 24enne, entrambi di Latina, sono invece coloro ai quali era affidato, secondo l'indagine, lo spaccio di droga tra via Londra e viale Kennedy.

Destinatari della misura cautelare ai domiciliari anche Daniele Di Marco, 43enne di Genzano, e Giovanni De Falco, 46enne di Ariccia, ritenuti invece responsabili di violenza privata e di un episodio di estorsione ai danni dell'imprenditore apriliano. 

Ancora irreperibile un altro uomo, un cittadino rumeno accusato invece di favoreggiamento della prostituzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento