menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Avvocati, a ottobre l'udienza del Tar per lo scioglimento del Consiglio dell'Ordine

Fissata la data per decidere nel merito delle dimissioni dei consiglieri e conseguente scioglimento dell'organismo

Sarà discusso il 21 ottobre prossimo davanti al Tar di Latina il ricorso presentato da tre avvocati contro lo scioglimento del Consiglio dell’Ordine e il conseguente commissariamento in seguito alle dimissioni di undici dei quindici componenti.

L’udienza è stata fissata dopo che il Consiglio di Stato ha accolto la richiesta di sospensione cautelare delle elezioni per il rinnovo dell’organismo di rappresentanza forense presentata dall’avvocato Giovanni D’Erme per conto dei colleghi Aurelio Cannatelli, Denise Degni e Umberto Giffenni. Il ricorso sosteneva che cinque dei dimissionari, compreso il presidente Giovanni Lauretti, non avevano i requisiti per essere eletti – essendo al terzo mandato consecutivo – di conseguenza non potevano neppure dimettersi facendo commissariare l’Ordine.

I giudici del Consiglio di Stato hanno quindi disposto la sospensione delle consultazioni da parte del commissario straordinario Giacomo Mignano proprio in attesa della definizione da parte del Tar al quale è stata sollecitata la fissazione di un’udienza per decidere nel merito della questione, udienza che si terrà a ottobre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, giù i contagi: sono 50 in provincia ma con tre decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento