rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Estorsioni in carcere: agli arresti Renato Barbieri, già detenuto nella casa circondariale

I dettagli dell'operazione dei carabinieri e della polizia penitenziaria a Latina. Vittima il compagno di cella

Ripetuti versamenti di denaro su poste pay e minacce di ritorsioni fisiche. E' Renato Barbieri, 55enne del capoluogo, l'uomo arrestato ieri nel corso di un'operazione dei carabinieri e della polizia penitenziaria. I carabinieri hanno notificato il nuovo provvedimento emesso dal gip del tribunale di Latina direttamente nel carcere di Latina, dove Barbieri era già detenuto e dove si sono consumati i reati ricostruiti dagli investigatori.

Insieme all'uomo è finita agli arresti, ma in regime di domiciliari, anche la sorella, Roberta Barbieri, mentre la moglie era stata già in precedenza, il 1 settembre scorso, arrestata in flagranza di reato poco dopo aver ricevuto la somma di 950 euro dalla moglie di un altro detenuto. Vittima delle estorsioni era infatti Antonio Cervollini, compagno di cella di Barbieri nella casa circondariale di Latina.

Gli episodi contestati nell'ordinanza riguardano il periodo compreso tra agosto e settembre 2021. La vittima, secondo le ricostruzioni, dava indicazioni ai propri familiari all'esterno del carcere di effettuare le ricariche attraverso poste pay ai familiari di Barbieri. Dietro agli episodi di estorsione, le reiterate minacce di ritorsioni fisiche: "Sbrigati se no mi attrippano di mazzate", dice il detenuto sollecitando il pagamento ai familiari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorsioni in carcere: agli arresti Renato Barbieri, già detenuto nella casa circondariale

LatinaToday è in caricamento