Cronaca

Voleva 2mila euro per un lavoro nel distributore di benzina, a giudizio per tentata estorsione

Lo staniero pretendeva con insistenza 2mila euro dal gestore dell'area di sosta sulla Pontina per lavori svolti di sua iniziativa

Pretendeva di essere pagato per un lavoro che aveva svolto di sua iniziativa nell’area di un distributore di benzina sulla Pontina. Questa mattina lo straniero di nazionalità indiana è stato rinviato a giudizio con l’accusa di tentata estorsione, reato del quale dovrà rispondere nel processo fissato per il 26 aprile 2021 davanti al giudice monocratico del Tribunale di Latina.

I fatti oggetto del procedimento rislagono al luglio 2017 quando l’imputato ha tentato di farsi consegnare 2mila euro per un lavoro che avrebbe svolto ma il gestore dell’impianto Total Erg lo ha denunciato e a conclusione degli accertamenti stamattina il gip Giuseppe Cario ha disposto il rinvio a giudizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Voleva 2mila euro per un lavoro nel distributore di benzina, a giudizio per tentata estorsione

LatinaToday è in caricamento