menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Falsa perizia nella procedura esecutiva, a giudizio il consulente del giudice

L'ingegnere avrebbe sottostimato di oltre un milione di euro un lotto oggetto di pignoramento

Avrebbe effettuato una falsa perizia sottostimando un bene nell’ambito di una procedura esecutiva immobiliare e con questa accusa è stato rinviato a giudizio l’ingegner Giorgio B. che dovrà comparire davanti al giudice monocratico del Tribunale di Latina Maria Assunta Fosso il 29 settembre prossimo.

Il professionista era stato nominato quale consulente dal giudice delegato promosso contro la società New Global Invest  in un procedimento per determinare il valore degli immobili pignorati: nell’ambito di tale incarico nel febbraio e nel giugno 2014 aveva depositato una consulenza tecnica  con la quale, secondo l’accusa, “attestava falsamente che il valore del lotto oggetto della vendita ammontava a 2 milioni e 640mila euro a fronte di un valore effettivo di 3 milioni e 800mila euro”.

A denunciare la presunta falsa perizia erano stati un socio e il legale rappresentate della New Global Invest. L’ingegnere, assistito dagli avvocati Giulia Rocco e Maria Vittorio Giampietro, è comparso questa mattina davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Giorgia Castriota che a conclusione della camera di consiglio lo ha rinviato a giudizio. Il processo inizierà a settembre prossimo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, giù i contagi: sono 50 in provincia ma con tre decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento