Cronaca

Furti in spiaggia sotto gli ombrelloni, il giudice dispone l'espulsione dei due ladri stranieri

I giovani di nazionalità tunisina, che avevano portato via portafogli zaini e telefonini, non avevano permesso di soggiorno

Sono stati interrogati questa mattina i due stranieri arrestati nei giorni scorsi dopo che avevano messo a segno una serie di furti ai danni dei bagnanti di alcuni stabilimenti balneari della spiaggia di Latina.  I ladri di 20 e 32 anni, entrambi di nazionalità tunisina e irregolari sul territorio nazionale, che devono rispondere di furto aggravato sono stati ascoltati dal giudice per le indagini preliminari Giuseppe Molfese il quale al termine dell’interrogatorio ha convalidato il fermo disponendo la loro espulsione dal territorio nazionale.

I due erano stati arrestati dagli uomini della Volante intervenuti su segnalazione di alcuni cittadini ai quali erano stati sottratti telefonini, borse e zaini contenenti portafogli lasciati sotto gli ombrelloni mentre facevano il bagno. Nel momento in cui sono stati fermati avevano con loro tutta la refurtiva appena rubata che è stata restituita ai legittimi proprietari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti in spiaggia sotto gli ombrelloni, il giudice dispone l'espulsione dei due ladri stranieri

LatinaToday è in caricamento