menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi furto in gioielleria con la figlia: arrestata ladra seriale ricercata dalla polizia

Il colpo aveva fruttato un bottino di 50mila euro. La donna aveva numerosi precedenti penali per furti in abitazione. Indagini in corso per episodi analoghi avvenuti in provincia

E' stata rintracciata in provincia di Latina dalla squadra mobile, la donna di 37 anni originaria dell’Est Europa, responsabile insieme alla figlia minorenne di furto aggravato ai danni di una gioielleria di Gioia Tauro. Come riporta Reggio Today, lo scorso agosto madre e figlia erano riuscite a distrarre il titolare della gioielleria e si erano impossessate di un ingente quantitativo di gioielli, del valore di 50mila euro.

Le indagini avviate dagli investigatori di polizia di Gioia Tauro hanno permesso di individuare la ladre grazie alle immagini della videosorveglianza e anche grazie a quanto la donna aveva pubblicato su un profilo Facebook che utilizzava con false generalità. L'esame dei filmati ha consentito di risalire al veicolo utilizzato per spostarsi durante i furti. Nel corso di una perquisizione domiciliare effettuata ad Aprilia dalla squadra mobile di Latina è stata rintracciata e arrestata H.B., di origine bosniaca, ricercata dallo scorso ottobre in quanto destinataria di una misura cautelare in carcere emessa dal tribunale di Palmi al termine delle attività di indagine della Questura di Reggio Calabria. La donna è stata quindi trasferita nella casa circondariale di Rebibbia. 

A suo carico sono emersi numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio, in particolare per furti in abitazione. Sono ora in corso ulteriori accertamenti per verificare se la 37enne sia coinvolta in analoghi episodi registrati anche a Latina e sul territorio pontino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento