rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
La ricorrenza

Giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid: 827 morti in provincia, oltre 10mila nel Lazio

Il sindaco Coletta: "Un pensiero a chi non c'è più e a chi sta ancora lottando"

La curva dei contagi risale pericolosamente e l'emergenza effettiva è tutt'altro che passata e proprio oggi, 18 marzo, ricorre la Giornata nazionale delle vittime del Covid. Una data identificata con lo stesso giorno del 2020 quando, durante la prima ondata della pandemia, i mezzi pesanti dell'esercito italiano contribuirono a portare via centinaia di bare dal cimitero di Bergamo. 

Anche la provincia di Latina piange le sue vittime, 827 per la precisione in oltre due anni di pandemia. Per l'occasione, bandiere a mezz'asta sul palazzo del Comune di Latina. "Il peggio sembra alle spalle - commenta il sindaco Damiano Coletta - anche se ci vuole ancora prudenza. Ma non dobbiamo dimenticare cosa ha significato per tutti noi questa pandemia. Il pensiero va a chi non c'è più e a chi sta ancora lottando".

Nel Lazio le vittime complessive sono state oltre 10mila "e a loro - commenta anche l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato - va il nostro ricordo". "In questa giornata - aggiunge - mi stringo al dolore delle famiglie di coloro che hanno perso la vita e ringrazio tutto il personale sanitario per l'incessante lavoro svolto in questi due anni. Il virus continua a circolare, è importante mantenere sempre alta l'attenzione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid: 827 morti in provincia, oltre 10mila nel Lazio

LatinaToday è in caricamento