rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Cronaca

Vaiolo delle scimmie, un ricovero nel reparto Malattie infettive del Goretti

La Asl ha comunicato che la situazione è sotto controllo e che si tratta di un caso isolato. Effettuate le attività per il tracciamento e la gestione dei contatti

E’ arrivato anche a Latina il vaiolo delle scimmie. E’ la Asl a rendere noto che nei giorni scorsi presso il reparto di malattie infettive dell’ospedale Santa Maria Goretti di Latina è stato ricoverato un paziente, un 40enne di Sabaudia, affetto da monkeypox.

“Il Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria – si precisa in una nota - ha effettuato le attività necessarie per il tracciamento e la gestione dei contatti e la situazione è sotto stretto controllo”. Si tratta di un unico caso e a oggi non sono stati rilevati altri casi nella nostra provincia.

L’origine del vaiolo delle scimmie non è nota, ma si ritiene che venga trasmesso da piccoli roditori e scoiattoli che vivono nelle foreste pluviali africane e si trasmette probabilmente si trasmette attraverso il contatto con i liquidi corporei degli animali infetti mentre la trasmissione diretta da persona a persona è meno comune. In genere si manifesta nei bambini.

I sintomi del monkeypox sono simili a quelli del vaiolo umano. La malattia esordisce con febbre, brividi, cefalea, dolori muscolari, mal di schiena, affaticamento estremo e, a differenza del vaiolo umano, un rilevante edema linfonodale. Tra 1 e 3 giorni dopo la comparsa della febbre, si sviluppa un’eruzione cutanea che spesso inizia sul viso e in seguito si diffonde ad altre parti del corpo, palmi delle mani e piante dei piedi compresi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaiolo delle scimmie, un ricovero nel reparto Malattie infettive del Goretti

LatinaToday è in caricamento