Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Agenti di polizia penitenziaria suicidi, interrogazione parlamentare al Ministro

Tre deputati chiedono che vengano adottate iniziative per garantire nelle carceri dignitosi ambienti di lavoro e un adeguato organico

I due agenti di polizia penitenziaria in servizio presso il carcere di Latina che si sono tolti la vita nel solo mese di agosto sono divenuti oggetto di una interrogazione parlamentare presentata dai deputati di Fratelli d’Italia Davide Galantino, Maria Carolina Varchi e Wanda Ferro.

Nella missiva al Ministro della giustizia Alfonso Bonafede, i parlamentari chiedono che vengano adottate iniziative per definire una normativa ad hoc volta a garantire ambienti rispettosi dei diritti e della dignità dei lavoratori, garantendo personale in numero rispondente alle esigenze ed una formazione continua per gli agenti di polizia penitenziaria”.

“Gli agenti di polizia penitenziaria  - si legge ancora nell’interrogazione - svolgono in prima linea in carcere il loro servizio in un contesto segnato da numerose criticità strutturali, gestionali e numeriche, aggravate nell'ultimo periodo a causa dell'emergenza; inoltre, il lavoro delicatissimo svolto dagli agenti di polizia penitenziaria non presenta riferimenti stabili in ordine alle situazioni psicologiche, diretti ad evitare conflittualità nelle relazioni con i detenuti ed a sostegno della personalità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agenti di polizia penitenziaria suicidi, interrogazione parlamentare al Ministro

LatinaToday è in caricamento