Identificato il giovane che ieri è annegato al Parco San Marco

Ancora da chiarire la dinamica della tragedia. Il corpo recuperato nella notte

E' stato identificato il giovane che ieri sera, 24 maggio, ha perso la vita annegando nel laghetto artificiale del parco San Marco. Si tratta di un cittadino originario del Ghana, di 24 anni. Si chiamava Emmanuel Yeboah ed era arrivato in Italia nel 2015. 

Il suo corpo è stato recuperato dai vigili del fuoco nel corso della notte, dopo aver parzialmente svuotato la grande vasca. Il ragazzo aveva una medicazione sul polso, che ha fatto supporre che fosse uscito da poco dall'ospedale. In realtà, secondo le prime informazioni, sembra che si fosse recato all'ospedale Goretti diversi giorni fa per problematiche fisiche di diverso tipo. Dalle prime informazioni sembra che sia stato ospite di un Cas di Aprilia.

Non è chiara invece la dinamica della tragedia. Secondo i testimoni che in quel momento, intorno alle 20, si trovavano al Parco San Marco, il giovane si è buttato scavalcando la balaustra nella parte più alta del lago, ha fatto tre bracciate in acqua e poi ha iniziato ad annaspare. Inutili sono stati i tentativi di soccorso di due uomini che si sono gettati per recuperarlo. L'acqua torbida e la pressione delle pompe sul fondo della vasca non glielo hanno permesso. Da chiarire il motivo del gesto del giovane, che non aveva mai dato segni di depressione. Non si esclude che possa essersi gettato e poi che sia rimasto incastrato senza più riuscire a risalire.

Potrebbe interessarti

  • Saldi estivi 2019, manca poco al via. Ecco quando iniziano a Latina e nel Lazio

  • Fumo vietato sulla spiaggia, arriva l’ordinanza “smoke free”. Multe fino a 500 euro

  • Gaeta: al Porto Antico arriva “Seabin”, il maxi bidone galleggiante attira rifiuti

  • Reddito di cittadinanza, selezione dei navigator: l’elenco dei vincitori e degli idonei

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Pontina, ferito un motociclista: atterra l'elisoccorso

  • Terremoto a Roma, scossa avvertita anche in alcune zone di Latina e provincia

  • Due capodogli morti a Ponza: la mamma ha cercato di liberare il figlio da una rete da pesca

  • Mariachiara muore dopo una settimana di coma: arresto cardiaco per un intervento al naso

  • Blitz antidroga a Cisterna, pusher ingoia ovuli di cocaina: sequestri e arresto

  • Omicidio Marino, due pentiti raccontano in videoconferenza l’eliminazione del boss

Torna su
LatinaToday è in caricamento