Radioterapia oncologica: inaugurato al Goretti il nuovo acceleratore lineare

Presente anche l'assessore regionale Alessio D'Amato. Lo strumento garantirà maggiore qualità e abbattimento dei tempi di attesa

E' stato inaugurato oggi il nuovo acceleratore lineare in dotazione all'ospedale Goretti di Latina. La struttura complessa di Radioterapia oncologica, diretta da Giancarlo Arcangeli, avrà dunque due acceleratori lineari pienamente operativi. All'inaugurazione di questa mattina hanno partecipato anche l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato e il direttore generale della Asl Giorgio Casati. 

Radioterapia Goretti-2

“Si tratta di un potenziamento del servizio molto importante – ha commentato D’Amato – che ci permetterà di avere una maggiore qualità e di diminuire le tempistiche offrendo un servizio sempre migliore per i cittadini e l’utenza”. Il nuovo acceleratore, modello Sinergy, permetterà l’implementazione delle più moderne tecniche di radioterapia oncologica denominate IMRT e VMAT che rappresentano le più avanzate tecniche di radioterapia oncologica.

Con queste è possibile adattare la distribuzione della dose terapeutica alla geometria, anche molto complessa, di una massa tumorale consentendo di salvaguardare in modo ottimale i tessuti sani adiacenti, riducendo quindi la probabilità di complicanze. Ciò consentirà di erogare al tumore una dose più elevata che si traduce, per alcune patologie (es. la neoplasia della prostata), in un aumento della probabilità di controllo locale e quindi di guarigione. “In aggiunta all’attivazione del secondo acceleratore - ha spiegato Casati – stiamo implementando il personale medico e tecnico di radioterapia e questo porterà a un abbattimento dei tempi di attesa dei trattamenti radioterapici”. Grazie all’implementazione del personale medico e tecnico, con i due acceleratori pienamente operativi e grazie al prolungamento dell’orario lavoro al pomeriggio e con un turno di lavoro in più al sabato, sarà possibile abbattere i tempi d’attesa per i trattamenti radioterapici.

Le attività sanitarie del nuovo acceleratore partiranno il prossimo 3 luglio al termine di un periodo di formazione per il personale medico e tecnico infermieristico sulla nuova apparecchiatura.

“Il nuovo macchinario in dotazione alla Radioterapia oncologica del nosocomio pontino – commenta il consigliere regionale del Pd Salvatore La Penna – consentirà allo stesso tempo di potenziare il servizio, offrire una migliore qualità delle cure trattandosi di uno strumento di ultima generazione e ridurre le liste di attesa essendo da oggi in funzione due acceleratori che, con l’aumento del personale al servizio del macchinario che avverrà a breve, potranno lavorare con orari prolungati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Vaccini agli over 80: avviso ai medici di medicina generale. Si parte il primo febbraio

  • Coronavirus Latina, cresciuti i casi di tipo familiare. Al Goretti situazione di “continuativa emergenza”

  • Coronavirus, Latina e il Lazio in zona arancione: quali i divieti e cosa si può fare

Torna su
LatinaToday è in caricamento