rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Donne vittime di violenza: nasce "una stanza tutta per sé" nella caserma dei carabinieri

Questa mattina, martedì 21 settembre, la cerimonia di inaugurazione presso il comando provinciale, frutto di un protocollo siglato dall'Arma con l'associazione Soroptimist International

Si chiama "Una stanza tutta per sé" ed è un progetto nato da un protocollo firmato dall'associazione Soroptimist international Italia e il Dipartimento di pubblica sicurezza per dotare questure e comandi dei carabinieri di una stanza dedicata all'accoglienza e all'ascolto protetto di vittime di violenza e abusi. 

.Questa mattina, martedì 21 settembre, la cerimonia di inaugurazione nella sede del comando provinciale dei carabinieri di Latina, alla presenza del comandante Lorenzo d'Aloia, della rappresentante locale di Soroptimist, Celeste Redi, del prefetto Maurizio Falco e dei magistrati della procura Martina Taglione e Antonio Sgarella. 

stanza per vittime di violenza carabinieri latina-3

"Questo è un passo ulteriore verso quel percorso intrapreso da anni nella tutela delle donne vittime di violenza e delle vittime vulnerabili - ha dichiarato il comandante D'Aloia nel suo discorso di apertura - Grazie al prefetto Falco, alla procura e a Celeste Redi. L'odierna cerimonia è frutto del protocollo siglato al livello nazionale dal comando generale dell'Arma dei carabinieri e dall'associazione Soroptimist. Aderendo al progetto abbiamo anche noi messo a disposizione nel comando provinciale un locale, rendendo questa stanza idonea per sostenere un momento importante per le vittime vulnerabili e le donne che subiscono violenza. Questa è una tappa di ulteriori progetti da sviluppare insieme sempre finalizzati alla tutela delle vittime di violenza, con l'auspicio che questa stanza rappresenti davvero un luogo in cui le donne possano superare la paura".

"Possiamo finalmente inaugurare la stanza tutta per sé, che corona l'impegno di Soroptimist Latina per attuare i diritti civili nella città e allineare gli effetti del terribile e dilagante fenomeno della violenza sulle donne - ha dichiarato la presidente della sezione di Latina dell'associazione Celeste Redi - La stanza tutta per sé è frutto di un protocollo firmato con il comando provinciale dei carabinieri del 2015, rinnovato nel 2019. Ad oggi sono oltre 190 le stanze create nelle caserme dei carabinieri e nelle questure e il numero è in costante crescita. Il progetto è accompagnato da un impegno costante e diffuso per far conoscere al maggior numero possibile di vittime l'esistenza sul territorio delle stanze tutte per sé presenti in tutta Italia". Secondo il protocollo, per l'allestimento dei locali sono previsti colori tenuti e ambienti confortevoli con sistemi di audio-video per la verbalizzazione computerizzata che evitano alla vittima più momenti di testimonianza e che possono servire anche per la fase processuale successiva. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donne vittime di violenza: nasce "una stanza tutta per sé" nella caserma dei carabinieri

LatinaToday è in caricamento