Accusa dolori ma viene dimesso dalla Clinica: muore a casa per infarto

L'episodio avvenuto a Latina. Il paziente, 60enne, era stato portato alla Clinica Città di Aprilia. Sul caso sono in corso accertamenti disposti dalla Procura

Un'inchiesta della Procura di Latina sul decesso di un uomo di 60 anni di Latina che aveva accusato un malore ed è stato trasportato alla clinica Città di Aprilia. Dopo alcune ore in osservazione il paziente è stato dimesso ed è tornato a casa dove le sue condizioni si sono però aggravate fino alla morte, probabilmente dovuta a un infarto.

Secondo la ricostruzione, l'uomo aveva accusato forti dolori addominali che lo hanno spinto a rivolgersi al 118. E' stato quindi disposto il trasferimento alla clinica Città di Aprilia dal momento che il Goretti di Latina è interamene ospedale Covid ad eccezione delle malattie tempo dipendenti come infarto e ictus. Una volta arrivato al presidio ospedaliero di Aprilia, il paziente è stato dimesso dopo alcune ore con la prescrizione di antidolorifici, ma con il passare delle ore, una volta a casa, le sue condizioni si sono aggravate e all'arrivo di un'altra ambulanza per il 60enne non c'era ormai più nulla da fare. I familiari hanno segnalato l'accaduto alla polizia e sul caso sono in corso gli accertamenti disposti dalla Procura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Coronavirus Latina, altra impennata: 382 nuovi casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus Latina: sono 119 i nuovi casi positivi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus, Lazio a rischio zona arancione: cosa cambia per la provincia di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento