Incidente sul lavoro a via Monti, lesioni compatibili con la caduta dal ponteggio

Terminata l'autopsia su di Luigi Frabotta: l'impatto con la parte anteriore del corpo

E’ morto a causa delle gravi lesioni riportate nell’impatto con il terreno il 53enne Luigi Frabotta, precipitato da un’impalcatura di un cantiere in via Monti a Latina.

E’ quanto emerge dall’autopsia effettuata questa mattina dal medico legale Maria Cristina Setacci su incarico del magistrato titolare dell’indagine, il sostituto procuratore Antonio Sgarrella. Secondo un primo esame la caduta si sarebbe conclusa con  un impatto con la parte anteriore del corpo, dunque con la cassa toracica e le lesioni traumatiche riportate dal 53enne titolare della ditta edile che doveva effettuare i lavori di ristrutturazione sono compatibili con la precipitazione dal ponteggio, una caduta di circa dieci metri di altezza. Il medico legale si è comunque presa novanta giorni di tempo per rispondere a tutti i quesiti degli investigatori e consegnare il referto definitivo.

Allo stato c'è un'inchiesta aperta dalla Procura per omicidio colposo; tra gli indagati risulterebbero il titolare della società che ha fornito e installato il ponteggio mobile dal quale è precipitato e il committente dell'intervento di ristrutturazione straordinaria della palazzina vale a dire il legale rappresentante del condominio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

Torna su
LatinaToday è in caricamento