rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
L'inchiesta della polizia

Spaccio di droga tra Sabaudia e il Circeo: coinvolto nel giro anche un poliziotto, sospeso dal servizio

Un'ordinanza di custodia cautelare eseguita dalla squadra mobile di Latina ha portato a due arresti. Altri sei gli indagati

Due arresti per droga e un assistente della polizia di Stato sospeso dal servizio. E' l'esito di un'operazione condotta dagli investigatori della squadra mobile di Latina con l'ausilio della squadra cinofili di Nettuno. Agli arresti domiciliari sono finiti un 39enne, C.L. le sue inziali, e un 31enne, C.F., mentre nella stessa ordinanza il gip del tribunale di Latina dispone la sospensione del servizio per la durata di 12 mesi a carico di un assistente della polizia di Stato in servizio presso la questura di un'altra provincia. 

Nella giornata di oggi, 11 ottobre, oltre agli arresti, sono state effettuate anche perquisizioni domiciliari nelle abitazione di due soggetti, un italiano di 40 anni e un 37enne di nazionalità tunisina, indagati a piede libero nella stessa inchiesta. Sono altre sei le persone indagate in stato di libertà. Da quanto emerso nel corso degli accertamenti degli investigatori, i due uomini finiti agli arresti gestivano, tra il 2020 e il 2021, una fiorente attività di spaccio tra i territori di Sabaudia e San Felice Circeo, da cui risultano numerose cessioni di cocaina, almeno 30 quelle contestate, a una vasta platea di assuntori. 

Gli indagati erano però particolarmente attenti nell'organizzare l'attività di spaccio e nell'occultare lo stupefacente, una circostanza questa che ha reso più complessa e articolata l'attività di indagine. Nonostante questo gli agenti, nel corso dell'attività, hanno effettuato quattro arresti in flagranza di reato e denunciato due persone a piede libero procedendo al sequestro di ben mezzo chilo di cocaina. Dagli accertamenti è emerso anche il coinvolgimento di un poliziotto, amico di uno dei due arrestati, che avrebbe partecipato all'attività di spaccio al dettaglio dello stupefacente cercando anche di scoprire notizie utili dai colleghi della squadra mobile che erano impegnati nell'attività investigativa. Lo stesso agente della polizia di Stato aveva inoltre lavorato nell'azienda del 39enne nel periodo in cui risultava assente per malattia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di droga tra Sabaudia e il Circeo: coinvolto nel giro anche un poliziotto, sospeso dal servizio

LatinaToday è in caricamento