menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Banda in manette: dieci furti accertati. Ladri fermati prima del ritorno in Romania

Intercettati al telefono: "Quanto facciamo stasera?". Erano pronti a colpire ancora

Erano pronti a partire proprio ieri, venerdì 5 luglio, per tornare in Romania. I contatti telefonici intercettati dagli investigatori hanno rivelato che i componenti della banda arrestati ieri dalla squadra mobile stavano organizzando un viaggio per rientrare nel proprio Paese. Prima dunque che si perdessero le loro tracce, è arrivata l'ordinanza di custodia cautelare e il blitz degli investigatori che li ha portati in carcere. Il concreto pericolo di fuga ha quindi indotto gli inquirenti ad accelerare il provvedimento. Ma il gruppo da diversi mesi era tenuto d'occhio. Spostamenti e conversazioni dei malviventi erano da tempo seguiti, tanto da cogliere il dialogo al telefono del 2 luglio scorso, da quale si evince la volontà chiara di allontanarsi dall'Italia. 

Nell'ordinanza sono dieci i colpi che le indagini hanno permesso di attribuire alla banda, l'ultimo dei quali ai danni del Rosy Bar di Aprilia, il 28 giugno scorso. Si era trattato però solo di un tentativo perché nonostante i malviventi avessero cercato di forzare l'ingresso con un bastone di ferro si erano imbattuti in una porta antisfondamento ed erano stati costretti a desistere. Erano invece andati a segno molti altri furti a Latina e in altre zone della provincia. Sempre ad Aprilia, il 23 aprile, a un distributore Ip. Nel capoluogo, il 18 aprile, al Caffè Rouge, dove avevano portato via Gratta e vinci, denaro e tabacchi, e alla concessionaria Autoitalia di via Vespucci, dove erano state utilizzate due vetture di grossa cilindrata come arieti ed erano state poi rubati altri due veicoli, una Jeep Compass e una Fiat Doblò. 

Un furto era stato consumato anche al Carrefour di Pontinia, mentre nella notte tra l'11 e il 12 giugno scorsi i malviventi avevano colpito il market De Gregoris di Sonnino, il bar tabacchi La Voglia di Pontinia, il bar Fanti di Priverno (già preso di mira anche a maggio). Quella stessa sera preparavano  e organizzavano i colpi, poco prima delle 21, all'interno della Golf di Nedelcu: "Come faccio io se avete paura di tutto?". E Mihaita aggiunge: "Quanto facciamo stasera?" riferendosi chiaramente al potenziale bottino da conquistare.

Il 18 maggio scorso inoltre alcuni componenti del gruppo erano stati fermati a bordo di una Mercedes e trovati in possesso di banconote macchiate di inchiostro per un totale di 600 euro circa. Infine, l'ultimo episodio nei giorni scorni scorsi, quando tre dei banditi erano stati fermati nei pressi di Sezze a bordo di una Peugeot e di una Fiat 500 rubate. Erano probabilmente pronti a colpire ancora.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento