Latina

Tragedia sul lavoro: l'operaio è morto schiacciato. La procura apre un'inchiesta

Le indagini affidate ai carabinieri e all'ispettorato del lavoro. L'uomo lavorava per la ditta

E' stata aperta un'inchiesta sulla morte dell'operaio di 38 anni avvenuta nella notte di mercoledì in un'azienda di via Macchia Grande, alla periferia di Latina, che si occupa della grande distribuzione. Il sostituto procuratore Bontempo ha affidato le indagini ai carabinieri che insieme all'Ispettorato del lavoro dovranno ricostruire con chiarezza cosa sia successo quella notte.

La vittima è Ene Vasilica, cittadino di nazionalità rumena. L'uomo, secondo quanto accertato dalle prime verifiche, è stato investito dal rimorchio di un mezzo pesante in manovra, condotto un altro operaio. E' possibile che il 38enne stesse in quel momento aiutando il collega nella manovra per poter posizionare il camion che doveva scaricare la merce. E' invece rimasto schiacciato contro la parete del capannone. 

Per lui i soccorsi sono stati purtroppo inutili. All'arrivo dell'ambulanza del 118 era già senza vita e non è stato possibile far altro che constatare il decesso. Dai primi elementi emersi nel corso degli accertamenti dei carabinieri, l'operaio non era dipendente dell'azienda di Latina in cui è avvenuta la tragedia ma lavorava per la ditta di trasporti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia sul lavoro: l'operaio è morto schiacciato. La procura apre un'inchiesta
LatinaToday è in caricamento