menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non si ferma all'alt della polizia, inseguito dagli agenti in centro. Trovato con la marijuana

In carcere è finito un 28enne di Latina, accusato anche di resistenza a pubblico ufficiale per aver preso a calci e pugni i poliziotti

E' stato fermato da una pattuglia della squadra volante mentre era alla guida del suo scooter su Corso della Repubblica, in pieno centro a Latina, ma anziché fermare la marcia ha accelerato dandosi alla fuga. L'uomo, un cittadino italiano di 28 anni, è stato quindi inseguito dai poliziotti. Durante la fuga il giovane ha cominciato ad effettuare manovre azzardate mettendo a rischio gli altri automobilisti. Poi, ha abbandonato il motorino e proseguito la sua corsa a piedi nel tentativo di sfuggire al controllo. Gli agenti però sono riusciti a rintracciarlo e a bloccarlo davanti al cortile del Liceo Classico, lungo viale Mazzini.

A quel punto però la reazione è stata violenta. Il 28enne ha opposto ferma resistenza ai poliziotti colpendoli con calci e pugni. All'interno del bauletto portaoggetti dello scooter è stata ritrovata una bustina di plastica contenente 37 grammi di marijuana. La perquisizione è stata quindi estesa anche alla sua abitazione, dove i poliziotti della Volante hanno rinvenuto, in camera da letto, altri 160 grammi della stessa sostanza.

Accompagnato negli uffici della questura, è stato quindi identificato e arrestato per i reati di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e riciclaggio. Dai successivi accertamenti è emerso infatti che lo scooter era stato rubato ed era stata applicata al mezzo una targa intestata a lui stesso. Come disposto dalla Procura, per lui si sono aperte le porte del carcere di Latina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento