Abusi sessuali sulla commessa, il giovane nega tutto ma resta in carcere

E' stato interrogato questa mattina il giovane che aveva palpeggiato una ragazza davanti al Palazzo di vetro di viale Nervi

E’ stato interrogato questa mattina nel carcere di Latina e ha negato le accuse il giovane di nazionalità nigeriana arrestato nei giorni scorsi per avere palpeggiato una giovane commessa presso il Palazzo di vetro di viale Nervi a Latina.

Il ragazzo, che è accusato di violenza sessuale, ha risposto alle domande del giudice per le indagini preliminari Giorgia Castriota nel corso dell’interrogatorio di convalida e ha negato di avere toccato e tentato di trascinare via la ragazza.

Al termine del colloquio il gip ha convalidato l’arresto e confermato la custodia cautelare in carcere. Il giovane straniero era stato preso poco dopo mentre stava cercando di fuggire dagli uomini della Volante chiamati da alcuni testimoni che avevano assistito a quanto stava accadendo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • "Certificato pazzo", primi interrogatori: un'arrestata ascoltata in ospedale

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

  • Banda dei furti seriali, in udienza la difesa contesta l'associazione a delinquere

Torna su
LatinaToday è in caricamento