rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca

Attesa per l'udienza al Consiglio di Stato, Coletta: "Confido di rientrare quanto prima"

Il Consiglio di Stato ha rigettato la richiesta di sospensiva della sentenza del Tar e il sindaco ha augurato buon lavoro al commissario Valente

"Confido di rientrare quanto prima per dare continuità o avvio ai progetti già decisi. Come ad esempio i progetti finanziati con il Pnnr, la ripartenza dei vari cantieri, il rinnovo dei vari accordi quadro per l'asfaltatura strade, lo sfalcio del verde e la riapertura del teatro comunale". L'ex sindaco Damiano Coletta, raggiunto dall'agenzia di stampa Dire, parla all'indormani della decisione del Consiglio di Stato che ha rigettato la richiesta di sospensiva della sentenza con cui il Tar di Latina nei giorni scorsi ha disposto il ritorno alle urne in 22 sezioni del capoluogo.

Sulla riapertura del teatro in particolare ha aggiunto: "E' in fase di presentazione ai vigili del fuoco la Scia per le autorizzazioni propedeutiche all'apertura". Poi ha augurato buon lavoro al nuovo commissario Carmine Valente che guiderà il Comune: "Voglio augurare un buon lavoro al Commissario e a tutti suoi collaboratori. Mi auguro però di tornare presto alla guida della città. È stata respinta la valutazione monocratica ed è stata rinviata dunque la sospensiva al 26 luglio in Camera di Consiglio in cui verrà fatta una valutazione collegiale stante la complessità della situazione. Resto concentrato su questo obiettivo - ha poi concluso parlando con la Dire - Sento comunque la responsabilità verso la nostra città che si trova in una fase positiva, dopo l'approvazione del bilancio previsionale rispetto ai progetti in essere o programmati. Il commissario cercherà di dare una continuità. Ci siamo salutati in un incontro cordiale per un passaggio di consegne. Desidero ringraziare la comunità di Latina per i tantissimi messaggi di solidarietà che sto ricevendo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attesa per l'udienza al Consiglio di Stato, Coletta: "Confido di rientrare quanto prima"

LatinaToday è in caricamento