Lavori sulle passerelle del lido, i chiarimenti di Bellini: "Iniziati il 3 giugno e mai interrotti"

Nei giorni scorsi la polemica per gli interventi giudicati "tardivi". Ora la spiegazione dell'iter da parte dell'assessore all'Ambiente

Arrivano i chiarimenti dell'assessore all'Ambiente Dario Bellini in merito alle polemiche sollevate nei giorni scorsi sui lavori di ripristino delle passerelle al lido di Latina, giudicati dal movimento Alleanza per Latina "tardivi e inutili". "I lavori di ripristino e manutenzione delle passerelle del lungomare - spiega Bellini - non sono iniziati oggi, iniziano subito dopo il blocco del Paese dovuto alla pandemia Covid-19 che ha evidentemente portato a circa 2 mesi e mezzo di ritardo in tutto l'iter di evidenza pubblica per l'individuazione della ditta che avrebbe dovuto svolgere i lavori in oggetto e di conseguenza anche sulla partenza dei lavori stessi. Di fatto però questi lavori sono iniziati, non oggi, ma il 3 giugno 2020, esattamente 15 giorni dopo lo sblocco del Paese, e non si sono mai interrotti".

L'assessore chiarisce che sul lato sinistro del lungomare - da Capoportiere a Rio Martino - sono state riparate o ricostruite 14 passerelle su 22. Sul lato destro su 5 passerelle totali, è stata ultimata la completa ricostruzione della numero 2, la numero.5 e ora è stata completata la numero 3.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Da qui in avanti - aggiunge - si passa di nuovo sul lato sinistro del lungomare per portare avanti la ricostruzione delle restanti passerelle. Quest'anno, dato il pessimo stato di alcune di queste infrastrutture, si è ritenuto indispensabile fin dal principio di questa martoriata stagione, bloccarne completamente l'accesso per salvaguardare l'incolumità dei cittadini. Una scelta doverosa e sofferta perché ha creato qualche problema a chi si recava al mare e ci scusiamo per questo, ma nulla in confronto alle problematiche che si sarebbero potute creare se si fosse caduti da alcune di quelle infrastrutture ormai inservibili. Anche per questo motivo si è ritenuto indispensabile continuare a lavorare senza soluzione di continuità fino al termine dei lavori, per riportare il prima possibile la situazione alla normalità. Una considerazione va fatta sulla qualità dei lavori che siamo convinti permetterà a queste passerelle di superare in modo più agevole, rispetto al passato, le intemperie del nostro lungomare, salvo ovviamente eventi climatici eccezionali ed atti vandalici. Grazie ad un capitolato studiato ad hoc infatti, sono stati utilizzati materiali più robusti e quindi durevoli"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus, ancora 124 contagi in provincia e un altro morto. Ottavo decesso in otto giorni

  • Coronavirus Latina, i contagi continuano a salire: altri 139 casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus Latina, nuovo record: 209 contagi e due morti. I casi sono in 22 Comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento