menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le statue di palazzo M nel degrado, il comitato: "Non c'è traccia dei nostri contributi"

Il comitato civico Salviamo le Statue scrive ancora al sindaco sollecitando un intervento per il restauro delle sculture di palazzo M che era stato finanziato da una raccolta privata

Un ulteriore sollecito al Comune da parte del comitato civico "Salviamo le Statue” per il restauro delle sculture “Madre con cesta” e “Madre con prole”, opere realizzate dallo scultore Ulderico Conti nel 1938 e attualmente ubicate nel giardino antistante il palazzo “M”. "Ad oggi - scrive il comitato - nessuna risposta alla nostra lettera di chiarimenti inviata alla segreteria del sindaco il 3 febbraio 2020 e alla lettera aperta del 19 giugno 2020. Non c'è traccia dei versamenti effettuati dal nostro comitato e dai privati, né sul sito artbonus.go.it del ministero dei Beni culturali né sul Bilancio 2020, con specifico capitolo di spesa. Nulla anche del contributo di 1300 euro versato dal comitato per il restauro della scultura Dafne che si trova all'interno dei giardini del Comune". 

"Ad oggi - continua il comitato per voce del suo presidente Maurizio Guercio - nessuna notizia per la realizzazione del restauro delle statue il cui degrado è vergognoso. Nel rispetto dei cittadini, società, banche, associazioni e club di servizio che hanno contribuito con le loro donazioni alla raccolta fondi per salvare dal degrado le sculture, chiediamo nuovamente al sindaco che realizzi il restauro, atto significativo per la giovane comunità latinense, testimonianza di volontà nel contribuire a sviluppare quel senso di identità e appartenenza alla propria città. Aspettiamo impazienti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento