Cronaca

Liberato un alloggio popolare occupato abusivamente da una donna appartenente al clan Di Silvio

L'appartamento in via Corridoni è stato ufficialmente riconsegnato all'Ater

Prosegue l’attività di prevenzione e contrasto alle occupazioni abusive di alloggi di edilizia residenziale pubblica da parte della polizia di Stato, avviata circa due anni fa con la stipula di un apposito Protocollo d’intesa tra Questura e Ater.

Nella giornata di ieri, 22 dicembre, un altro alloggio pooolare occupato senza titolo, situato nella via Corridoni del quartiere Nicolosi, è rientrato nella disponibilità dell’ente proprietario. Sull’immobile pendeva infatti un provvedimento amministrativo di decadenza, emesso dal Comune di Latina nel luglio del 2019, nei confronti dell’assegnataria, nota appartenente al clan Di Silvio, a fronte di una specifica istanza avanzata dall'Ater.

Le operazioni di liberazione dell'appartamento sono state effettuate alla presenza di agenti della Questura e non hanno fatto registrare particolari problemi di ordine e sicurezza pubblica. Ora, al termine dei lavori di ripristino necessari, l'Ater potrà comunicare al Comune la disponibilità dell’unità abitativa recuperata, affinché venga assegnata agli aventi diritto secondo la graduatoria vigente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liberato un alloggio popolare occupato abusivamente da una donna appartenente al clan Di Silvio

LatinaToday è in caricamento