menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Botte e minacce alla figlia, resta in carcere il 70enne di Latina

L'uomo, già colpito da misura di allontanamento da casa, è stato interrogato questa mattina e ha negato tutto

Resta in carcere il 70enne arrestato a Latina per maltrattamenti in famiglia, lesioni e violazione della misura cautelare che gli imponeva l'allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento alla figlia.

L’uomo, assistito dall’avvocato Giuseppe Di Manno, è stato interrogato questa mattina in carcere dal giudice per le indagini preliminari Pierpaolo Bortone ed ha risposto alle domande del magistrato negando di avere picchiato e maltrattato la figlia. Ha spiegato di essere tornato nell’abitazione per prendere dei vestiti. In realtà quando i poliziotti sono arrivati sul posto, avvisati dai vicini di casa che avevano segnalato una violenta lite in corso, De Lucia stava cercando di prendere a calci la figlia e minacciava il fidanzato intervenuto per difenderla.

A conclusione dell’interrogatorio il gip ha convalidato l’arresto ed ha confermato il provvedimento di custodia cautelare in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento