Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Maltrattamenti e violenze in casa: un arresto e una denuncia da parte della squadra mobile

Vittime due donne, entrambe finite più volte in ospedale per le botte ricevute dai rispettivi mariti. Una di loro minacciata con un'arma e colpita alla testa con il calcio di una pistola

Un arresto e una denuncia per maltrattamenti e atti persecutori a Latina. Nel primo caso è finito in carcere un uomo di 46 anni, già noto alle forze dell'ordine, arrestato dai poliziotti della squadra mobile in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla procura. La compagna dell'uomo ha denunciato di essere stata vittima di ripetute violenze che in alcune circostanze l'avevano costretta a ricorrere alle cure dell'ospedale. In passato però non aveva mai raccontato la verità e aveva sempre raccontato di essersi procurata la ferite per un incidente domestico. Quando infine ha deciso di rivolgersi alla polizia e denunciare, è emerso che era stata minacciata anche con le armi e colpita alla testa con il calcio di una pistola che l'uomo aveva in casa. Per la signora e per i suoi figli è scattato quindi il trasferimento in una struttura protetta, mentre per il 46enne si sono aperte le porte del carcere di Latina.

Un secondo episodio, avvenuto sempre nel capoluogo, ha portato invece alla misura di allontanamento dalla casa familiare e di divieto di avvicinamento alla vittima a carico di un uomo di 58 anni. Vittima la sua ex moglie, minacciata e picchiata ripetutamente fino a un trauma cranico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattamenti e violenze in casa: un arresto e una denuncia da parte della squadra mobile

LatinaToday è in caricamento