Minacce al giudice Cario, la solidarietà dei magistrati, del presidente della Provincia e dei sindaci

Ancora messaggi di vicinanza al coordinatore dell'ufficio gip/gup sottoposto a particolari misure di protezione

Il giudice Giuseppe Cario

Le minacce al giudice del Tribunale di Latina Giuseppe Cario continuano a suscitare testimonianze di solidarietà e vicinanza al magistrato pontino.

La sezione di Latina dell'Associazione nazionale magistrati in una nota firmata dal presidente Valerio De Luca e dal segretario Breatrice Bernabei “segnala con sdegno le intimidazioni che hanno recentemente colpito il giudice Giuseppe Cario ed hanno condotto il Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza ad adottare una tutela a protezione della sua incolumità. Si tratta di fatti indirizzati contro il lavoro coraggioso di un magistrato del Tribunale, impegnato nello svolgimento della sua attività con abnegazione e costanza, a fronte della notevole gravosità dei ruoli del Tribunale. Si tratta di fatti indirizzati contro il lavoro coraggioso di un magistrato del Tribunale – si legge ancora nella nota - impegnato nello svolgimento della sua attività con impegno e costanza, a fronte della notevole gravosità dei ruoli del Tribunale”. L’Anm esprime "piena solidarietà nei confronti del collega nella convinzione che quanto accaduto non indebolirà il suo operato e che nessuna intimidazione minerà la sua serenità di giudizio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche il presidente della Provincia Carlo Medici e i sindaci pontini mandano un messaggio di sostegno e solidarietà. “In questi anni nei quali il nostro territorio è stato oggetto di importanti inchieste che hanno portato alla luce la presenza di organizzazioni criminali – sottolineano Medici e i primi cittadini - i magistrati in servizio presso la Procura della Repubblica e presso il Tribunale, alcuni dei quali in passato oggetto di intimidazioni, hanno rappresentato e rappresentano per tutti i cittadini, per la società civile e per le istituzioni un importante punto di riferimento per la difesa della legalità e il contrasto al crimine, organizzato e non. Al giudice Giuseppe Cario va quindi tutta la nostra vicinanza e la nostra solidarietà: le amministrazioni comunali e i sindaci sono al suo fianco e al fianco di tutti coloro che con il loro impegno e il loro lavoro quotidiano combattono la diffusione del crimine che danneggia in ogni modo il nostro territorio. In un momento difficile come quello attuale è necessario più che mai – concludono – mantenere alta la guardia e combattere, ciascuno nel proprio ruolo ma con unità di intenti, le infiltrazioni criminali nel tessuto sociale, economico e istituzionale della provincia di Latina”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento